Natale in Umbria: I Piatti della Tradizione

La gastronomia umbra è ricca di sapori che nel periodo di Natale vengono esaltati da ricette tradizionali caratterizzate da materie prime semplici e locali. Di seguito una breve lista di piatti per tutta la famiglia:

Antipasti

Per quanto riguarda gli antipasti la protagonista indiscussa è la carne. Non possono di certo mancare i crostini con i fegatini di pollo, semplicissimi da preparare in casa con il pane croccante rigorosamente sciapo che fa da culla ad una crema molto gustosa dal sapore tipico, solitamente composta da trito di fegatini di pollo insieme all’olio evo. Non può mancare anche il cosiddetto “antipasto umbro“, un tagliere di salumi e formaggi locali con il quale aprire il pranzo di Natale.

Primi piatti

I primi piatti che seguono l’antipasto sono vari e pronti a soddisfare ogni gusto. I cappelletti in brodo sono un grande classico di Natale: una gustosissima pasta ripiena che galleggia in saporito brodo di gallina.  Gustoso, caldo, profumato questo primo piatto è un’occasione unica per unire la famiglia e scaldare l’umore. Ideale anche per iniziare alla grande il pranzo o la cena natalizia.

Gli spaghetti alla nursina invece prevedono ingredienti come il tartufo affettato sottilmente, acciughe rosolate con un filo d’olio e aglio, basilico che creano un intingolo dove poi vanno scolati gli spaghetti al dente per essere mantecati prima di cospargerli di prezzemolo. Altri primi piatti particolarmente apprezzati dagli amanti della cucina casareccia sono le pappardelle alla lepre oppure al cinghiale o anche gli strangozzi al tartufo nero di Norcia.

Secondi Piatti

In Umbria, stando alla tradizione natalizia, si mangia l’agnello sia nella variante di costolette panate e fritte che in quella alla scottadito. Un’altra specialità molto apprezzata  dagli umbri è il piccione arrosto ripieno, in alternativa molto graditi sono i piatti di cacciagione come il fagiano in salmì o quello dell’oca arrosto.

Dolci

Il Panpepato è il dolce umbro natalizio per eccellenza di Terni e dell’area circostante e viene preparato utilizzando noci, nocciole e mandorle per il ripieno mentre, per l’impasto, cioccolato fondente, miele e uva passita. Come frutta secca, in base ai vostri gusti, potete utilizzare pistacchi, pinoli, noci pecan, e sostituire l’uvetta con arancia o pompelmo canditi. Per Natale si preparano i maccheroni con le noci: un piatto freddo composto da strangozzi conditi con un trito dolce a base di gherigli di noci, cannella, pangrattato, zucchero e pinoli. Nella zona di Perugia, invece, si è soliti preparare le Pinoccate che sono fatte con un impasto di zucchero fuso e pinoli fatto raffreddare in formine a dimensione di biscotto. La Rocciata (detta a Spoleto Attorta) è un dolce della tradizione che per forma e materie utilizzate, ricorda vagamente uno strudel.